Aggiungi ai preferiti

Milano, 24 e 25 ottobre 2018

Trading Online Expo

HomeNews › "Istruzione, istruzione e ancora istruzione"

"Istruzione, istruzione e ancora istruzione"

12/10/2018

Presidente Segre, è vero che l’educazione finanziaria è un problema per tutti ma per le donne ancora di più?
E’ un fatto, non un’opinione. La questione per la quale le donne hanno un minore accesso al capitale a livello mondiale è un fenomeno su cui l’IFC (International Finance Corporation) ha svolto numerose ricerche. Da tutti gli studi della IFC emerge come sia più difficile per le donne rispetto agli uomini ottenere un prestito bancario e/o cominciare una nuova attività imprenditoriale.

Cosa si può dire sull’Italia?
Le statistiche OCSE raccolte nel più recente studio PISA, mostrano che le donne italiane hanno un livello molto basso di informazione economico-finanziaria. Ebbene, il modo per combattere questo fenomeno è uno solo: istruzione, istruzione e ancora istruzione.

Che fare?
L’educazione economico-finanziaria deve essere multidisciplinare e obbligatoria fin dai primi anni. Occorre poi pensare a un accesso facilitato per le donne e, più in generale, per le comunità emarginate, affinché possano integrarsi meglio nella società e contribuire adeguatamente alle decisioni finanziarie di lungo termine del gruppo familiare in materia di: 1) scolarizzazione, 2) assicurazione; 3) pianificazione finanziaria. Ovviamente arrivando a comprenderne i rischi connessi. E’ evidente come una decisione sbagliata, fondata sull’ignoranza o la carenza di informazione, può essere devastante per le donne e le loro famiglie.

Una nota positiva?
La nota positiva sono i risultati raccolti con il nostro Progetto Donne al Quadrato, un percorso di alfabetizzazione finanziaria al femminile che ha compiuto il primo anno di vita. Il numero di donne che assumono la responsabilità delle loro finanze è in crescita. Saranno loro ad essere più attente ai rischi, compresi quelli ambientali e sociali, consapevoli del potenziale sociale positivo verso la comunità (il cosiddetto impact investing). Penso che le donne rappresenteranno una proporzione sempre maggiore nel movimento degli investimenti sostenibili e sociali, contribuendo anche all’uso consapevole dei nuovi servizi digitali di pagamento e investimento, ovvero la nuova realtà rappresentata dalla sigla del Fintech.

Cosa fa di mestiere la Global Thinking Foundation? Quali i momenti principali della vostra attività? 
In oltre due anni di attività la Global Thinking Foundation (www.gltfoundation.com) ha offerto Borse di Studio e Percorsi scolastici universitari per sostenere la Qualità€ dell’Educazione a ragazze e ragazzi non abbienti ma meritevoli. Abbiamo portato al 70% la percentuale di ragazze beneficiarie delle Borse di studio e a questo affiancato esoneri parziali per studenti e studentesse che pur senza essere “non abbienti” fanno fatica terminare il ciclo di studi universitari.

Ci sono paesi che sull’educazione finanziaria sono più avanti?
Purtroppo sì. Vi sono nazioni, dagli USA ad altri paesi anglosassoni come Inghilterra, Canada e Australia, dove la percentuale di adulti con un’educazione di base in materia finanziaria è vicino al 60%, mentre l’Italia scivola agli ultimi posti, ben al di sotto del 40%, dunque in linea con alcuni Paesi emergenti (la ricerca è stata condotta da S&P Global Finlit).

Qualcosa si muove?
Per fortuna qualcosa si muove. Mi riferisco all’istituzione per legge di una strategia nazionale che ha il suo punto di forza nel Mese dell’Educazione Finanziaria di ottobre (negli USA è in aprile, in Canada e Inghilterra in novembre). E’ l’unica opportunità che abbiamo per tracciare azioni e programmi di lungo termine. Penso al fattivo impegno di Global Thinking Foundation pari a 24 giornate di studio legate ai percorsi formativi del Progetto Donne al Quadrato. Un progetto che proprio a ottobre 2018 compie un anno. Oltre a questo vorrei ricordare i quattro eventi monotematici e altrettante serate per le famiglie con il Progetto digitale FamilyME (www.familymi.com ) inaugurato con un nuovo sito nell’aprile di quest’anno insieme alla nuova edizione aggiornata del Glossario di Educazione Finanziaria. 
 
TOL EXPO 2018 - MERCOLEDÌ 24   10:00 - 11:00 - BALCONATA2

TRADING E EDUCAZIONE FINANZIARIA: IL RISCHIO CONSAPEVOLE

Intervengono

Moderatore

Massimo Giorgini / Head of Equity and Derivatives Markets Business Development Borsa Italiana | London Stock Exchange Group