Aggiungi ai preferiti

Milano, 24 e 25 ottobre 2018

Trading Online Expo

HomeNews › L'impatto di Corporate Actions sul trading in derivati azionari IDEM

L'impatto di Corporate Actions sul trading in derivati azionari IDEM

16/10/2018


Gli accadimenti di mercato condizionano quotidianamente il corso dei titoli azionari e, di conseguenza, degli strumenti che ad essi sono collegati, come i derivati. Saper interpretare tali eventi significa comprendere le logiche applicate per sterilizzare gli effetti distorsivi di mercato, garantendo l’equivalenza finanziaria tra il giorno antecedente e quello di efficacia di un’operazione sul capitale. 
 
Il seminario L'impatto di eventi di mercato e di Corporate Actions sul trading in derivati azionari -IDEM- e sugli indici FTSE Russell  che si terrà mercoledì 24 ottobre alle ore 15:45-17 in sala Convegni, illustrerà alcuni casi di scuola in cui determinati eventi hanno influenzato i corsi azionari e di come tali situazioni vengono gestite dal mercato attraverso una serie di interventi di rettifica.  
 
Interverranno:
 
Tony Cioli Puviani, trader indipendente.  
Cioli Puviani porrà l’attenzione su quello che è stato il 2018 per il mercato borsistico italiano. “Era da tanti anni – ha commentato Cioli Puviani – che il nostro indice principale, il FTSE MIB, non mostrasse una così spiccata personalità: con riferimento al 2018, da essere il migliore indice al mondo a subire in poco tempo le conseguenze del mercato attuale. Le vicende della politica italiana hanno vivacizzato i nostri mercati azionari in forte correlazione con l’andamento della fiducia sul nostro debito pubblico. Inoltre, eventi importanti come la crisi di alcuni paesi emergenti o l’indebolimento di alcune società listate notoriamente solide, hanno contribuito in maniera importante al condizionamento del nostro listino”. Cioli Puviani spiegherà come è possibile ottenere il massimo da tali eventi operando sugli indici tramite i contratti derivati del mercato regolamentato.   
 
Roberto Del Conte, responsabile per la gestione del mercato dei derivati di Borsa Italiana.
Del Conte tratterà delle operazioni sul capitale (aumenti di capitale, frazionamenti, fusioni, offerta pubblico di acquisto e  pagamento di dividendi), quali accadimenti che appartengono alla vita delle società quotate e ne impattano i corsi azionari. Parimenti, eventi di mercato (es. aumento o riduzione dei tassi di interesse, crisi di governo, eventi terroristici o naturali) hanno ripercussione sulle aspettative degli investitori, condizionando le strategie di investimento. Il taglio dell’intervento è focalizzato a evidenziare come tutto ciò si ripercuote sui prezzi dei titoli con immediato impatto sui contratti derivati, mettendo in evidenza tutte quelle azioni compiute dal gestore dei mercati al fine di neutralizzare gli impatti finanziari.
 
Elisa Cavalera, responsabile per la gestione degli indici italiani di FTSE Russell.
Cavalera presenterà il FTSE MIB, il principale indice del mercato italiano. In particolare, racconterà quali sono le sue peculiarità, con brevi accenni alla sua metodologia di selezione del paniere e di calcolo, e del sul suo ampio utilizzo, da indicatore statistico a sottostante di prodotti derivati e di ETF. 
Infine, illustrerà come e perché le corporate action devono essere contestualmente riflesse e gestite negli indici con interventi sulle modalità di calcolo e ponderazione; spiegherà come e in che misura la perfomance di alcuni corsi azionari impatta sull’andamento dell’indice, e perché lo stacco di dividendi ordinari provoca un calo tecnico al valore di apertura dell’indice.

Di seguito il link al programma della manifestazione.