ETF senza segreti alla TOL Expo

di Andrea Tenti* | Un seminario sul mercato ETFplus, mercoledì 23 in Sala Gialla (15.45-16.45) e un convegno sull’uso di ETF per strategie d’investimento, giovedì 24 in Area Scavi (12.00-13.00).


Borsa Italiana organizza alla TOL Expo due appuntamenti dedicati agli ETF, strumenti ormai presenti in moltissimi portafogli sia istituzionali che retail. Il primo seminario dal titolo Il mercato ETFplus: Market Making e liquidità, si terrà in Sala Gialla, mercoledì 23, ore 15.45- 16.45. Oltre a Borsa Italiana saranno presenti Leonardo Ricci, D1 Institutional Trading - Italia - Optiver e Luca Barillaro, consulente finanziario indipendente.
Il seminario sarà focalizzato sull’attività di Market Making sugli ETF in Borsa Italiana e, inoltre, si parlerà delle caratteristiche che rendono gli ETF unici all’interno del panorama degli strumenti finanziari.

Il secondo appuntamento sarà incentrato sulle principali novità del mercato ETFplus e sulle possibilità di utilizzo degli ETF e degli ETC/ETN per le proprie strategie di investimento, in Area Scavi, giovedì 24 ottobre (ore 12.00-13.00).
Durante il convegno, dopo una breve panoramica del mercato ETFplus, il trader di fama nazionale Gabriele Bellelli mostrerà con alcuni esempi pratici come utilizzare al meglio gli ETF sui principali indici core (come ad esempio S&P500, FTSE MIB, Eurostoxx50) sia in ottica di investimento a lungo termine che in ottica di trading.
 
Nella seconda parte dell’intervento si parlerà degli ultimi trend presenti sul mercato ETFplus. In particolare si svilupperà il tema degli ETF Smart Beta, ovvero ETF che replicano indici le cui componenti sono selezionate e ponderate con criteri diversi dalla capitalizzazione di mercato, e che sono sempre più utilizzati dagli investitori italiani; basti pensare che si è ormai arrivati ad oltre 150 ETF quotati di questa tipologia.
Un altro strumento che verrà analizzato nel dettaglio sarà l’ETF a gestione attiva, ovvero quell’ETF che non replica passivamente un benchmark, come gli ETF tradizionali, ma la cui strategia di investimento è decisa direttamente da un gestore.
Per ultimo verranno analizzati anche gli ETF ESG, ovvero ETF che replicano indici focalizzati su società che seguono i criteri ESG acronimo di “Environmental, Social e Governance” (come ad esempio gender equality, attenzione ai cambiamenti climatici, rispetto dei diritti umani).
 
 
Va sottolineato che nell’ultimo anno gli ETF hanno proseguito nel loro trend di crescita esponenziale: sono stati quotati oltre 190 nuovi strumenti e le masse depositate in Monte Titoli hanno sfiorato i 75 miliardi di Euro a fine settembre (con un aumento del 17,82% rispetto allo stesso mese dello scorso anno).
 
 
*Andrea Tenti è Listing and Market Development Senior Specialist - ETFs, ETPs and open end Funds Market
 
 

Pubblicato il 14/10/2019