Forconi: "A scuola di trading, con IWBank PI"

di Daniel Settembre | Il responsabile Area Trading e Mercati, "Anche alla TOL punteremo soprattutto sulla nostra offerta formativa, con i migliori professionisti del settore".

“Dopo un biennio caratterizzato da un certo disorientamento per molti risparmiatori, causato soprattutto dalla difficoltà di riuscire a “leggere i mercati”, nel 2019 si è finalmente riscontrato un generale aumento dell’interesse per tutte le forme di investimento”. Queste le parole di Alessandro Forconi, responsabile Area Trading e Mercati, IWBank Private Investments, nel valutare le prossime sfide per gli operatori. In effetti, proprio IWBank PI sarà tra i maggiori protagonisti della prossima TOL Expo di Borsa Italiana. “Di questa attenzione”, prosegue Forconi, “stanno beneficiando quei player di mercato che si sono impegnati più di altri per diffondere la cultura di un trading consapevole, con programmi formativi volti a valorizzare l’offerta sui listini regolamentati. Il contesto normativo, mi riferisco a Esma e Mifid II, con il forte accento posto sulla trasparenza, sta contribuendo a un ulteriore consolidamento del mercato, che ritengo un processo irreversibile”.
 
Più in generale che anno è stato per voi?
 
Il 2019 ci ha visto confermare la nostra posizione di assoluto rilievo nel settore del trading online: secondo i dati Assosim, siamo infatti il secondo operatore sul mercato retail per controvalori negoziati su azioni. Nel corso degli anni (IWBank è presente dal 2000 nel settore del trading online ndr) ci siamo ritagliati un posizionamento molto preciso diventando la piattaforma di riferimento per i trader più evoluti, grazie a un’offerta tra le più ampie e alla costante attenzione alla dimensione tecnologica. I tour formativi nelle principali città italiane e l’ottimo riscontro di partecipazione che stanno avendo i nostri webinar ci consentono di intercettare una nuova fascia di clientela, dal neofita al simple trader che intende portare la propria operatività a livelli superiori o approcciare nuovi mercati e strumenti finanziari.
 
Quale tipologia di strumenti è più richiesta dai trader e quali sono i trend che riscontrate per la fine dell’anno? 
 
Senza dubbio una delle tipologie di strumenti che stanno attirando grande attenzione sui mercati è quella dei derivati – in particolare futures e opzioni. Anche i certificati hanno dimostrato di avere grandi potenzialità, in termini di capacità di attrarre l’interesse di un certo tipo di investitori. Dal nostro osservatorio riscontriamo in primis una crescente tendenza verso la diversificazione degli investimenti: a differenza del passato, quando gli investimenti erano maggiormente concentrati sui titoli azionari italiani, si riscontra ora un grande interesse verso titoli azionari europei e americani. In secondo luogo, la facilità di utilizzo delle piattaforme e la disponibilità di un’offerta molto ampia in termini di tipologia di investimenti che spaziano dalle valute, agli indici azionari e obbligazionari fino ad arrivare alle materie prime, spinge i trader verso questi prodotti.
 
Eventi formativi: quale la vostra attività e quali appuntamenti da segnarsi in agenda?
 
La formazione rappresenta da sempre uno degli ambiti ai quali prestiamo maggiormente attenzione. Ci consideriamo un sorta di scuola di trading. Riteniamo di essere stati capaci, nel corso degli anni, di distinguerci per le iniziative che abbiamo portato avanti sul piano educational. Di recente, ad esempio, abbiamo completato un roadshow formativo gratuito che ci ha permesso di incontrare i nostri clienti in alcune delle principali città italiane. La nostra proposta trova espressione anche online (qui il calendario completo): in queste settimane stiamo realizzando dei corsi gratuiti, sotto forma di webinar, dedicati alle più importanti tematiche legate al mondo del trading online, dai primi rudimenti per chi si è recentemente avvicinato all’operatività, fino ad arrivare all’approfondimento delle tecniche più evolute. Un elemento che ci tengo a sottolineare, visto l’apprezzamento che da questo punto di vista riscontriamo nel pubblico, è che spesso ci avvaliamo anche del supporto di figure conosciute del mondo del trading che, grazie alla loro esperienza e professionalità, rappresentano dei veri e propri punti di riferimento per i nostri clienti. Una dimensione, quella formativa, sui cui punteremo anche alla prossima edizione del Tol Expo.

Pubblicato il 03/10/2019