May, 18 and 19 2022

TOL Expo

Main Sponsor

Banca Akros
Degiro
iWBank FIDEURAM
Webank

Partner

Intesa Sanpaolo - Imi

Main Media Partner

Class CNBC

Technological partner

In collaboration with

Inflazione e tassi, quali prospettive sui mercati

Di Claudio del Dongo | Nicola Para, trader professionista, alla TOL Expo per un seminario di finanza operativa. Giovedì 19 maggio, Balconata 1, ore 15.30-16-30.


Dr. Para, come decifrare quanto accade sui mercati finanziari, a partire dalle asset principali: bond, equity, materie prime e valute?

 
Partirei dal titolo del seminario di cui sarò relatore alla TOL Expo 2022, potendo finalmente guardare negli occhi i partecipanti: “Inflazione e banche centrali: quel che è successo e succederà sui mercati finanziari”. Quindi stiamo parlando delle prospettive per il 2022 su obbligazioni, indici, oro, petrolio e eur/usd.
L’analisi verterà proprio sui principali asset finanziari alla luce delle politiche monetarie, soprattutto di FED e BCE, e alla luce dell’inflazione galoppante che sta mettendo in difficoltà l’economia globale come non accadeva da 40 anni.

Iniziamo dalle obbligazioni governative, ma non solo:

Da inizio anno, le performance dei bond hanno subito un calo. Anni di politiche monetarie espansive da parte delle banche centrali hanno alzato i prezzi delle obbligazioni e ridotto il loro rendimento.  Durante il webinar cercheremo di capire questo fenomeno.
 
Che dire degli indici azionari?

Gli indici azionari risentono inevitabilmente dell’aumento del costo del denaro, in particolare quelli USA, solitamente i più performanti al mondo, viste le prospettive di rialzo tassi da parte della FED addirittura fino al 3/3,5% secondo le previsioni degli analisti.
In Europa per il momento siamo al riparo da rialzi dei, potremmo quindi aspettarci indici EU meno in difficoltà di quelli a stelle e strisce.
In particolare il nostro FTSE MIB, potrebbe essere quello che subirà meno le politiche restrittive delle banche centrali in virtù della sua composizione banco-centrica (anche se fortemente in diminuzione rispetto a qualche anno fa).
Il settore bancario e finanziario in generale potrebbe addirittura beneficiare del rialzo dei tassi grazie all’aumento dei margini di profitti della loro attività core, compensando in questo modo performance negative che potranno subire altri settori.
 
Dollaro forte ed euro in difficoltà: è colpa della guerra in Ucraina o c’è altro? Che succede?


La politica monetaria restrittiva della FED e quella più sorniona di BCE hanno spinto fortemente al ribasso il cambio principale negli ultimi 12 mesi. Il dollaro si è rafforzato tanto facendo scendere l’EUR/USD perché ha scontato in anticipo i 7 rialzi dei tassi attesi da parte della FED nel corso del 2022.
Viceversa, l’euro non si è minimamente mosso in quanto la BCE sta solo azzerando le immissioni di liquidità pregresse e il rialzo dei tassi non avverrà prima del secondo semestre. Sarà molto importante capire se L’EUR/USD ha già scontato le prospettive future delle mosse delle banche centrali ed è pronto per ripartire al rialzo in funzione di una FED che potrà fare meno di quanto annunciato o di una BCE più falco di quanto ci si aspetta a seguito delle dichiarazioni del presidente Lagarde.  
 
Cosa dire dell’oro, strumento principe per la difesa dall’inflazione e bene rifugio?
 
Il metallo giallo è stretto in una morsa: il dollaro forte lo fa scendere, l’inflazione galoppante lo fa salire. Va ricordato che nel corso del 2021 il metallo giallo è rimasto fermo tutto l’anno sugli stessi valori di prezzo. La correlazione inversa con il dollaro USA avrebbe dovuto spingere l’oro verso il basso mentre la correlazione diretta con l’inflazione lo avrebbe dovuto spingere verso l’alto. Il risultato è stato una sostanziale lateralità del prezzo dell’oro espresso in dollari all’oncia durante lo scorso anno. Durante il webinar cercheremo di capire quale forza potrà avere la meglio nel 2022 e se il metallo giallo potrà raggiungere e superare i record storici dell’estate del 2020 a $2100 dollari l’oncia.  

Pubblicato il 05/05/2022

We use first and third party cookies to ensure the functionality of the site, to collect statistical information about how many users access the site. For more information about our use of cookies you can view our cookie policy and you can consent or refure to each individual cookie by clicking on "Choose cookies".
If you click on the "X" to close the banner, no cookies will be installed on your device except for those necessary for the proper functioning of the site.