October 20, 2021

Trading Online Summit

Platinum Sponsor

Main Media Sponsor

Fintech Partner

Educational Media Partner

Technological partner

In collaboration with

Leggere i mercati con le opzioni

Di Claudio Del Dongo | Stefano Cioffi, Resp. Servizi Digitali e Open Banking Banco BPM: “Saremo al TOL Summit col marchio Webank, in video conferenza con Fabio Gaudioso il 21 ottobre”

Dr. Cioffi, in che modo sarete presenti al TOL Summit?
 
Saremo presenti con il marchio Webank con una video conferenza a tema in live streaming il giorno 21 ottobre tenuta da Fabio Gaudioso: “Analisi dei mercati tramite la lettura delle opzioni”.
Ovviamente partecipiamo al TOL, come ogni anno, perché riteniamo sia sempre un palcoscenico fondamentale per la nostra visibilità e la possibilità di incontrare, anche se da remoto, nuovi clienti e nuovi investitori. E’ un momento importante di confronto e contatto con i nostri clienti, durante il quale è possibile raccogliere suggerimenti, idee e capire in modo più approfondito le necessità di trader retail e investitori.
 
A tal proposito, ci sono progetti o novità in arrivo?
 
Le principali attività di sviluppo tecnologico su cui ci stiamo concentrando sono legate al continuo miglioramento delle funzionalità delle nostre app. L’obiettivo è consentire ai nostri clienti di poter utilizzare tutti i servizi offerti da Webank anche tramite i canali mobile con la stessa completezza e profondità disponibili su desktop, ma con sempre maggiore semplicità d’uso.
Dal punto di vista degli strumenti negoziabili e dei mercati accessibili, quest’anno abbiamo iniziato ad offrire ai nostri clienti la possibilità di negoziare gli ETF in Best Execution per tramite di Banca Akros. Da giugno tutti i clienti Banco BPM, quindi anche i clienti Webank, possono negoziare ETF, ETC ed ETN ottenendo sempre i migliori prezzi disponibili su molteplici piazze europee grazie a SABE ETF, lo smart order routing system di Banca Akros.
Per quanto riguarda il futuro, stiamo ridisegnando i nostri servizi informativi in collaborazione con i principali player di mercato, per poter offrire strumenti che consentano ai nostri clienti di effettuare scelte di trading e investimento sempre più consapevoli e informate.
 
In che modo favorite i clienti nel percorso di formazione?
 
Da ormai più di un decennio il marchio Webank è garanzia di formazione di altissimo livello per trading e investimenti. Durante questi ultimi due anni abbiamo potenziato in modo sostanziale la nostra offerta di formazione a distanza, raccogliendo consensi per i temi trattati dai nostri formatori.
Produciamo su tutti i temi legati al trading online e agli investimenti in generale centinaia di webinar all’anno che restano sempre disponibili per la fruizione on demand all’interno della nostra sezione dedicata ai corsi e alla formazione.
Inoltre, per agevolare l’approccio ai mercati peri clienti neofiti, offriamo la possibilità di aprire un conto trading beneficiando di commissioni agevolate e piattaforma gratuita.
 
In che modo il Covid ha inciso sul comportamento di trader e investitori? A tal proposito, quali trend si osservano nel mercato del trading online?
 
La pandemia ha ampiamente cambiato le abitudini di investimento dei clienti retail, avvicinando al trading online un ampio numero di investitori. Questa tendenza si è delineata nel 2020, anche a causa dell’elevata volatilità dei mercati finanziari, ma si è confermata nel 2021 nonostante l’andamento dei mercati (volatilità contenuta e mercati ben intonati al rialzo) fosse sfavorevole al mantenimento dei livelli operativi dell’anno precedente.
Molto è cambiato anche sui mercati scelti dai clienti per le loro operazioni di investimento: oltre al consueto e abituale mercato azionario italiano, grazie anche ad operazioni come quelle avvenute su Gamestop o su AMC, è cresciuta moltissimo la negoziazione di azioni quotate sui mercati americani da parte di clienti italiani.
Per quanto riguarda invece i mercati italiani, anche per i clienti Webank è proseguita la contrazione delle operazioni condotte su Obbligazioni in favore di tutti gli altri mercati, in particolare abbiamo assistito a una crescita rilevante del mercato AIM Italia¹ e alla negoziazione delle azioni delle piccole e piccolissime imprese.
I clienti retail in questi ultimi due anni hanno, apparentemente, migliorato di molto la loro formazione finanziaria e sembra siano alla continua ricerca di strumenti e di soluzioni di investimento che possano offrire rapporti di risk/reward più vantaggiosi oltre alla classica ricerca di rendimenti.
 
Si può già fare un bilancio di Webank per l’attività di trading nel 2021?
 
Come accennavo, il 2021 ha confermato il trend delineatosi nel 2020: quest’anno abbiamo visto sempre più clienti affacciarsi al trading online e, nonostante il calo della volatilità, abbiamo comunque realizzato fino ad ora eseguiti e ricavi in crescita rispetto allo scorso anno.
Stiamo inoltre assistendo alla prosecuzione di quanto emerso nel 2021 con la riduzione della negoziazione di strumenti derivati a fronte dell’incremento della negoziazione di azioni.
 
Note
1: AIM Italia verrà rinominato Euronext Growth Milan dal 25 ottobre 2021

Pubblicato il 19/10/2021

We use necessary cookies to make our site work. We would also like to set optional cookies to improve our site, bring you more features and advertising. For more information on how we use cookies please see our cookie policy.